danza e scuole di ballo
SPETTACOLI 4/11/2002
Udine 29 e 30 Aprile

Al Teatro Zanon di Udine,andrà in scena Quore. Per un lavoro in divenire, uno spettacolo ideato e interpretato da Raffaella Giordano, la coreografa e danzatrice unanimemente riconosciuta tra le personalità di spicco del Teatro Danza italiano ed europeo. Già tra i fondatori della Sosta Palmizi, la compagnia che all’inizio degli anni ’80 ha rivoluzionato la nuova danza italiana, la Giordano ha ottenuto nel 2000 il Premio speciale Ubu - l’Oscar del teatro italiano - "per aver gettato col suo Quore uno sguardo critico sulla realtà, e più in generale per il coraggio e l'intensità delle scelte". Udine, Teatro Zanon Associazione Sosta Palmizi in collaborazione con Progetto Regionale Toscana Danza e C.N.D.C. di Angers - L’Esquisse QUORE per un lavoro in divenire uno spettacolo di Raffaella Giordano Quore è pieno di errori, fin dal titolo. È tutto ciò che non si dovrebbe fare. È un lavorare sullo sporco, sull'incompiuto, senza una forma fissa. Niente trama, niente scena, un disordine da depressione. Corpi di attore: difficile dire che siano dei danzatori, anche nudi, ma di una nudità sballonzolante e crudele. La coreografa che molti in Italia considerano al vertice della sua generazione sembra in preda a furori. Parrucche e ciarpame teatrale, occhiali da vamp, canzoncine alla moda (Manu Chau, Alex Britti, anche Lucio Dalla e Wagner), travestimenti goffi, vite sgangherate. Una tensione contro la forma e contro il bello, questa che la Giordano e i suoi 3 attori-danzatori mostrano in Quore. Ma rotolarsi nel trash e nella miseria suona come l'inizio di una liberazione, una rigenerazione covata da anni. "Abbiamo lavorato sullo sporco, - dice - cercando però un'altra forma: vitale, essenziale. È il tentativo di lasciarci guardare, più che di farci vedere".
Informazioni: Biglietteria di Teatro Contatto tel 0432 510510 511861 Teatro San Giorgio di Udine via Quintino Sella Borgo Grazzano info@cssudine.it www.cssudine.it
torna a elenco news